venerdì 11 gennaio 2013

Analizzare una partita di con ONCE Football: Milan-Siena del 6 Gennaio 2012


Avevo presentato l'applicazione ONCE Football in un post precedente, in questo post darò un piccolo assaggio delle infinite possibilità di analisi offerte da questa applicazione. L'applicazione in questi mesi è migliorata ulteriormente, ed adesso permette all'allenatore di mandare dei filmati specifici sull'IPad dei suoi giocatori, ad esempio i filmati dei passaggi sbagliati dal giocatore, o dei dribbling dell'attaccante che sarà chiamato a marcare nella partita successiva, di modo che i giocatori possano "fare i compiti a casa", e migliorare le proprie prestazioni.
Come esempio prenderemo la partita Milan-Siena del 6 Gennaio 2012, conclusasi con la vittoria per 2-1 dei rossoneri. Le partite possono essere analizzate singolarmente o a gruppi. La prima opzione viene più utile per studiare la prestazione dei propri giocatori dopo una partita, la seconda si dimostra più efficace quando si va a studiare un avversario prima di incontrarlo.

La prima schermata che si va a guardare è quella dei tiri e dei gol


Come in tutte le schermate, possiamo vedere i dati da un certo minuto, ad un altro, a nostra scelta, spostando i due cursori della barra verde dei minuti, sotto il disegno del campo. Cliccando sui palloni possiamo vedere autore del tiro, minuto e distanza. Cliccando nel menu sulla sinistra, possiamo dividere tra gol fatti, tiri in porta e tiri fuori.


Ecco la schermata relativa al gol di Bojan: sulla sinistra sono elencati i passaggi, coi nomi dei giocatori, minuto e secondi di ogni passaggio e lunghezza degli stessi. Nello schema del campo, la "mappa" dell'azione, e le statistiche su durata e distanza.


Per ogni statistica di ONCE Football è possibile vedere il video specifico, in questo caso, possiamo prendere il video del gol di Bojan, fermarlo, farlo ripartire, disegnare gli schemi...


In questo caso abbiamo evidenziato col cerchio tratteggiato Boateng che si prepara al cross, con la linea continua la posizione dei difensori del Siena, e con le frecce tratteggiate la direzione di corsa degli attaccanti del Milan, pronti ad inserirsi oltre la linea dei difensori...


...colpire di testa, con Bojan, il pallone crossato dal centrocampista ghanese...


...andando così a segnare il goal che ha sbloccato la partita...


E veniamo alla sezione dei passaggi: la schermata iniziale ci mostra il numero complessivo di passaggi dei giocatori milanisti, la percentuale di passaggi esatti, divisa tra avanti e indietro, e sulla sinistra i giocatori che hanno fatto più passaggi, con Montolivo ed Acerbi in testa. Questa schermata già ci dà un'indicazione importante, almeno relativamente alla partita: l'85% di media di passaggi esatti è praticamente il massimo realisticamente raggiungibile da una squadra. Questa statistica si può vedere anche come media tra la prestazione di più partite. Ad esempio, nella partita vinta 1-0 contro la Juventus, la percentuale di passaggi corretti dei giocatori del Milan è stata "solo" del 77%. Più si aggiungono partite, più si ottiene una media affidabile delle prestazioni di una squadra. 
I passaggi sbagliati sono divisi in tre: avanti, indietro ed Once Inaccurate. Quest'ultima categoria riguarda i casi in cui il giocatore ha fatto un buon passaggio, ma il compagno che doveva raccogliere il pallone non ha capito l'intenzione e magari è corso dalla parte opposta rispetto al pallone. 


Ed eccoci alla schermata dei passaggi corretti. Nella barra sinistra vediamo il numero di passaggi corretti effettuati e la percentuale sul totale della squadra, con Acerbi, Montolivo ed Abate in testa. Nella mappa del campo vediamo tutti i passaggi effettuati, i verdi in avanti e i blu indietro: ovviamente sono centinaia e si sovrappongono, ma con la barra dei minuti, possiamo prendere una fetta di 5-10 minuti di gioco, e a quel punto avremo poche frecce, che potremo cliccare, scoprendo minuto e secondi esatti del singolo passaggio, lunghezza della traiettoria e giocatore che l'ha effettuato. In alternativa possiamo cliccare, nella barra in basso su un singolo giocatore, e nella mappa del campo vedremo solo i suoi passaggi. Cliccando su Video, in alto, vedremo poi i filmati, da 10-30 secondi, di ogni singolo passaggio.


Ed eccoci alla schermata dei passaggi sbagliati: ci dice che Nocerino, El Shaarawy e Constant sono quelli che hanno sbagliato più passaggi. A questo punto possiamo andare a selezionare Nocerino e analizzare solo i suoi passaggi sbagliati.


Come detto più sopra, cliccando sui punti di inizio del passaggio, possiamo vedere minuto e secondo in cui è avvenuto e lunghezza della traiettoria. 


Cliccando su video possiamo quindi andare a vedere i mini-filmati, di 10-30 secondi, di ogni singolo passaggio sbagliato di Nocerino. L'allenatore può salvare i più significativi e mandarli sull'IPad del giocatore, che così a casa se li può riguardare.


La statistica sui passaggi corretti può anche essere divisa per reparto, in questo caso vediamo come i difensori centrali abbiano una media elevatissima, pari al 90% di passaggi corretti...


...mentre gli attaccanti si "accontentano" del 73% di passaggi corretti.


Ed eccodi alla schermata dei passaggi ONCE Inaccurate: tutte le occasioni in cui due giocatori "non si sono capiti": tutti episodi corredati dai rispettivi video...


...che possono essere riguardati dall'allenatore, coi giocatori, per rivedere i casi in cui un certo schema non ha funzionato, o un certo giocatore non ha colto il suggerimento del compagno. Inutile sottolineare l'utilità di una funzione del genere ai fini del miglioramento del rendimento della squadra.


I passaggi si possono poi vedere suddivisi in tantissime categorie: passaggi di prima, di seconda, triangolazioni, passaggi tra giocatori da noi selezionati, colpi di testa... c'è solo l'imbarazzo della scelta: nell'immagine qui sopra c'è la schermata dei lanci in avanti del Milan, che a sua volta si possono suddividere tra alti e rasoterra, ed in seguito, tra corretti e sbagliati.


Una sezione utilissima di ONCE è la sezione "Duelli e Scivolate". In questa schermata vediamo i duelli vinti, di testa, dai giocatori del Milan, con Ambrosini ed Acerbi a vincere 3 duelli di testa ciascuno e i loro compagni a vincerne, complessivamente, altri 6. 
Se devo preparare la partita della mia squadra contro un avversario in cui un giocatore, da solo, vince 7-10 duelli di testa, dirò al mio portiere di non rinviare nella zona in cui c'è quel giocatore, perchè saranno quasi tutte palle perse, e non supereremo la metà campo. 
Se dovessi preparare la partita contro il Milan, non c'è un giocatore preciso da evitare, dato che si sono mostrati tutti abbastanza abili di testa, probabilmente dirò al mio portiere di ricorrere poco ai rinvii lunghi e di costruire l'azione partendo dalla difesa, confortati dal fatto che, come vedremo in una schermata successiva, il Milan non ha fatto un pressing molto alto, almeno non in tutta la partita. 


Ed eccoci alla schermata del possesso palla. Possiamo vedere sia il possesso palla complessivo delle due squadre, sia quello diviso per singoli giocatori, in termini di tempo e di percentuale: Montolivo, Abate, Boateng ed El Shaarawy guidano la classifica, tra i rossoneri. 


Anche in questo caso possiamo suddividere la partita in "fette": in queste due schermate abbiamo selezionato il primo tempo ed il secondo tempo, e possiamo vedere come il possesso palla sia omogeneo, col Milan che ha mantenuto il 58% del tempo il pallone sia nel primo...


...che nel secondo tempo. 
Il possesso palla di una squadra può poi essere analizzato sia in base alla zona del campo in cui ha tenuto maggiormente il pallone, sia in base...


...al reparto, con la percentuale per reparto, e cliccando sul numero, per giocatore. Questa schermata è utilissima per capire se l'avversario che dovrò affrontare, sviluppa più gioco sul lato sinistro, o sul destro, o per vie centrali. In questo caso il possesso palla è omogeneo sui due lati, quindi è difficile imbrigliare il gioco di questa squadra semplicemente pressando stretto un solo giocatore. In ogni caso dovrò dare "fastidio" almeno a Montolivo e Boateng, sempre se ci riesco ;-) 


E veniamo ad un'altra miniera di informazioni: in questa schermata vediamo tutti i singoli episodi in cui il Milan ha riconquistato la palla, cliccando sui pallini vedrò il giocatore ed il minuto di gara. Oltre a poter dividere la partita in sezioni di tempo a mia scelta, li vedo già divisi in base alla zona del campo in cui è avvenuto il recupero del pallone. Posso poi isolare gli episodi in base al tempo che il Milan ci ha messo a recuperare la palla: meno di 5 secondi, 5-10 secondi, 10-20 secondi, oltre 20 secondi. Per ciascuna di queste statistiche vedo pure i recuperi per giocatore: sul totale della partita, hanno recuperato più palloni Montolivo, Acerbi, De Sciglio ed Ambrosini. La divisione in fette di campo mi fa capire, a colpo d'occhio, se la squadra, come accennato in precedenza ha fatto un pressing molto alto: se sommiamo la percentuale di palloni recuperati nella metà campo avversaria (le tre fette a destra), troviamo che è inferiore al 40% (21% del centrocampo + 16% della tre-quarti avversaria + 1% dell'area avversaria). Possiamo concludere che il Milan non ha fatto un pressing molto alto. Per verifica, possiamo controllare se l'ha fatto il Siena...


...ma la schermata delle palle recuperate dal Siena ci da anche per questa squadra un basso numero di palloni conquistati nella metà campo avversaria (20% + 9% + 2% = 31%). Quindi possiamo concludere che il Milan non ha fatto un pressing alto, e non perchè l'abbia costretto il Siena. 


Non manca la schermata per analizzare i calci da fermo...


...quella per analizzare i calci d'angolo, sempre coi rispettivi mini-video...


...e non mancano gli episodi in cui i giocatori del Milan sono finiti in fuorigioco.


E veniamo alla schermata delle azioni: questa schermata riassume tutte le azioni che ha sviluppato il Milan, dal minuto e secondo di inizio, a quello di fine, tutti i giocatori coinvolti, la distanza percorsa, il numero di passaggi, e come si è conclusa: cliccando sulla riga dell'azione si vede il video della stessa. Praticamente si può vedere l'intera partita del mio prossimo avversario, senza tempi morti. 
Il Milan contro il Siena ha fatto 129 azioni in totale, che sono durate in media 17 secondi e si sono composte di 5,33 passaggi mediamente.
Anche qui possiamo restringere l'analisi ad un singolo giocatore: se selezioniamo Montolivo, ad esempio...


...apprendiamo che ha partecipato a 60 delle 129 azioni, praticamente una su due, e possiamo andare a guardarle singolarmente, per valutare il suo contributo alla squadra. Questo tipo di statistica non è utile solo per preparare la partita contro un avversario: è molto utile anche per valutare l'acquisto di un giocatore che stiamo seguendo perchè siamo interessati a prenderlo.

Le ultime due, utilissime sezioni di ONCE Football, riguardano le qualità e le debolezze delle squadre.
Le prime tre sottosezioni riguardano le azioni personali: le Penetrazioni...

...gli Sfondamenti...


...ed il terreno conquistato.


Queste azioni vengono poi visualizzate singolarmente, a seconda che siano avvenute su una delle fasce o centralmente, come possiamo vedere nella schermata successiva


Possiamo vedere come, su 11 azioni personali complessive, 4 siano state affidate al "panzer" Boateng. Per ciascuna, neanche a dirlo, possiamo vedere il video rispettivo, e valutare se sono più dovute alla forza, agilità e capacità di dribbling in velocità del ghanese o se è stata piuttosto la retroguardia del Siena a non contrastarlo quando superava la metà campo. Come abbiamo visto più in alto, a proposito del gol di Bojan, il cross è nato proprio da una corsa solitaria sulla fascia di Boateng. Se dovrò preparare una partita contro il Milan, forse sarà meglio contrastare efficacemente questo giocatore, impedendogli di avanzare.


Ed eccoci alla schermata dei dribbling, che possono essere divisi per tipo e per giocatore, ovviamente ciascuno col suo video. Come accennato all'inizio, l'allenatore può mandare i filmati sull'Ipad dei difensori che devono marcare El Shaarawy e Bojan, in modo che possano "studiarli" e prevenirli una volta che se li troveranno davanti. 

La sezione delle Debolezze della squadra, si apre con le tre schermate relative alle azioni personali subite. 


Nel nostro caso il Milan ha subito una sola azione personale, ad opera di Valiani. Per il resto, il buon filtro a centrocampo operato dai centrocampisti rossoneri, ha evidentemente costretto i toscani a giocare molto di prima. 
Tra le altre numerosissime schermate a disposizione possiamo segnalare quella sui dribbling subiti, i duelli di testa persi...


...ed ogni singola palla persa...


...sempre, immancabilmente, con il video di ciascun episodio, da guardare e studiare.

Tutti questi dati confluiscono poi nelle schede personali dei singoli giocatori, che ci permettono poi di fare dei confronti, basati su dati statistici oggettivi, tra un nostro attuale giocatore, ed uno che siamo intenzionati ad acquisire. 

Le squadre che stanno adottando ONCE Football, in tutto il mondo sono sempre di più, a cominciare dal Borussia Dortmund. Le diverse soluzioni di abbonamento lo rendono utilizzabile sia da top team di Serie A, sia da squadre giovanili o di serie inferiori. Per informazioni e prove, è possibile scrivermi a ftedeschi76@gmail.com