giovedì 27 settembre 2012

Gli italiani non scendono in piazza a protestare?

Anche tu ti chiedi perchè gli spagnoli e i greci protestano e gli italiani no? Ci sono vari motivi, ma intanto, se pensi che l'eccessiva tassazione, la burocrazia invadente ed ottusa, e la politica inconcludente, siano il cancro che sta condannando aziende anche sane a chiudere, facendo perdere il lavoro a milioni di lavoratori, è ora che ti segni il 24 Ottobre sul calendario. Imprese che Resistono invita a Torino tutti: imprenditori, dipendenti, cittadini, a manifestare per far sentire la voce di chi lavora, e vorrebbe "solo" essere lasciato lavorare. Imprenditori e dipendenti sono sulla stessa barca, e Imprese che Resistono è un'associazione di imprenditori che resistono soprattutto alle sirene della Svizzera e dell'Austria, che li accoglierebbero a braccia aperte, facendogli pagare meno tasse, soprattutto perchè non vogliono lasciare in mezzo ad una strada i loro dipendenti. Il problema dell'Italia non è la cattiva Merkel o la cattiva Europa, tutt'altro: la Merkel e l'Europa sono le scuse del governo per aumentare oltre la pressione fiscale senza tagliare minimamente gli sprechi della macchina pubblica. Per non parlare della favola secondo cui gli evasori sarebbero la causa del dissesto della finanza pubblica e addirittura della crisi (Befera dixit). E le tasse eccessive toccano tutti, autonomi che vedono azzerato il loro utile e dipendenti che vedono il loro stipendio più che dimezzato dalle tasse. Ed entrambi sottoposti a metodi di accertamento fiscale che ormai servono solo a fare cassa, con qualsiasi metodo, più che a riscontrare effettivi danni erariali. Se sei stufo di tutto questo, hai l'occasione di far sentire anche la tua voce. Imprese che resistono non fa capo ad alcun partito ed alcuna associazione, e le sue proposte concrete sono chiaramente visibili sull'Homepage del sito. Non hai più scuse, se vuoi cambiare le cose, il 24 Ottobre hai l'occasione per farti sentire!