giovedì 8 novembre 2012

Celtic, prima solidale e poi killer... una storia da raccontare

La partita di Champions tra il Celtic di Glasgow e il Barcellona, aveva fatto parlare di sè, già dal pomeriggio, per il gesto di solidarietà degli scozzesi verso i catalani, sempre più impazienti di abbandonare la Spagna: sul tetto dello stadio, oltre alla bandiera spagnola ufficiale, è stata esposta la bandiera a strisce giallorosse orizzontali della Catalogna. 
Per il Celtic si trattava di un crocevia "storico": la sfida con la squadra più forte del continente coincideva con l'anniversario dei 125 anni del club biancoverde, e la tifoseria ha confezionato una coreografia mozzafiato, come si può vedere nella foto.
E il destino ha dato una mano agli scozzesi: i blaugrana hanno letteralmente dominato, con un possesso palla imbarazzante, pari all'85%, ma la fortuna non li ha aiutati, con 2 pali colpiti nel primo tempo, mentre il Celtic è riuscito a realizzare al massimo le poche occasioni avute, con il gol di testa di Victor Wanyama e poi l'incredibile opportunità trasformata, direttamente su rinvio del portiere, dal 19enne Tony Watt, al suo debutto europeo. Penso che Watt ricorderà per tutta la vita questa partita. 

Poi mi dite come si fa a non amare questo sport...